Il primo blog interamente dedicato alla formazione degli abitanti in Condominio
 
Il dissenso alle liti

Il dissenso alle liti

Sai che se l’assemblea dovesse decidere di portare il condominio in causa contro qualcuno, oppure di partecipare ad una causa perché interpellata da qualcuno, tu potresti farti temporaneamente da parte per vedere come va a finire?

Questa possibilità è data dal cosiddetto “dissenso alla lite”, previsto dall’articolo 1132 del Codice Civile.

Nel caso in cui non fosse d’accordo con la delibera dell’assemblea, ogni condomino può evitare, inizialmente, di pagare le spese legali dovute alla pratica. Operativamente, deve indicare la sua contrarietà in assemblea, ma non basterà. Quello che serve è inviare una raccomandata all’amministratore entro 30 giorni dalla decisione dell’assemblea, piuttosto che entro 30 giorni in caso di assenza dal ricevimento del verbale.

In caso di soccombenza, questo permetterà di evitare di pagare le spese legali di controparte che il giudice potrebbe eventualmente attribuire al condominio. Nel caso in cui il condomino dovesse vincere, potrà decidere se accedere al vantaggio pagando la sua la parte di spesa legale.

Ciò non vuol dire che si possa dissentire da tutte le liti future: ci deve essere una delibera ben specifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *