Il primo blog interamente dedicato alla formazione degli abitanti in Condominio
 
I rumori in condominio: PARTE 2

I rumori in condominio: PARTE 2

I rumori in condominio sono il fattore di maggior disagio e possono essere determinati da diversi fattori.

Se provengono dalle parti comuni, l’amministratore deve intervenire tempestivamente per risolvere il problema.

Nella quasi totalità dei casi, i rumori fastidiosi, che creano disagio, sono dovuti a comportamenti scorretti da parte dei condomini stessi: può capitare che non prestino attenzione al volume dei televisori, delle radio, all’uso di alcuni elettrodomestici. Un ulteriore disagio potrebbe essere determinato dalla scarsa attenzione posta nei confronti del mantenimento degli animali domestici in casa.

Ecco, in casi come questi, noi amministratori condominiali non possiamo fare molto. Ci viene spesso chiesto di intervenire per cercare di risolvere il problema, ma l’unico modo in cui possiamo agire è quello di far presente al condomino proprietario in questione, attraverso una lettera generica oppure una lettera indirizzata specificatamente a chi il rumore lo fa, che il comportamento adottato è fastidioso e crea disagio.

Non possiamo fare più di questo. Nel momento in cui il rumore in condominio si trasforma da una violazione del regolamento a un disturbo della quiete pubblica, allora a quel punto non possiamo più far nulla se non consigliare di rivolgersi direttamente alle forze dell’ordine.

Si tratta sicuramente di un intervento fastidioso, ma non ci sono altre modalità per obbligare alla cessazione di questa fastidiosa abitudine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *